La terra senza il male

Per quale ragione l’uomo ha cominciato a domandarsi il perché delle cose? Cosa lo ha spinto a chiedersi il motivo della sua esistenza? Perché ha dovuto ritagliarsi un mondo sulla terra, sostituendo l’ordine cosmico con un ordine antropomorfo per poter continuare a vivere la relazione con la realtà? Queste domande potrebbero spingere a pensare che l’uomo sia l’animale meno naturale che esista. Ma è possibile … Continua a leggere La terra senza il male

Il corpo

“Vi è più ragione nel tuo corpo che nella tua migliore sapienza” In questo saggio Galimberti affronta la questione del corpo e come, nel tempo, è mutata la percezione che abbiamo di esso. L’excursus storico comincia con le società primitive, le quali avevano un’interessante pratica sociale: un continuo e incessante scambio di beni tra le persone della comunità per scongiurare un possibile accumulo di valore … Continua a leggere Il corpo

Le anime morte

Questo libro mi ha fatto molto ridere. Fatto che mi ha sorpreso nel momento in cui mi sono ricordato che l’opera appartiene alla prima metà dell’Ottocento. La vicenda segue l’ambiguo funzionario di nome Cicikov che, avvalendosi di spudorate leccate di culo, riesce ad accaparrarsi la simpatia delle personalità più influenti della città in cui si trasferisce. Il suo intento è macabro e meschino: comprare, o … Continua a leggere Le anime morte

L’ermeneutica del soggetto

“Può esistere un sapere senza una modificazione profonda nell’essere del soggetto?” Questo libro raccoglie le lezioni che Michael Foucault tenne al Collège de France nell’anno accademico 1981/1982. Il tema attorno cui il corso si concentra è quello della “cura di sé” (epimeleia heauton), concetto il quale appare sconosciuto paragonato alla ben più famosa prescrizione delfica “conosci te stesso” (gnothi seauton). Quest’ultima però, spiega Foucault, si … Continua a leggere L’ermeneutica del soggetto

Un antropologo su Marte

In questa serie di “racconti neurologici” Oliver Sacks torna a trasferirci all’interno di esistenze segnate da traumi cerebrali che hanno profondamente mutato il loro modo di interpretare la realtà che tutti noi ci troviamo a vivere. La sua sorprendente capacità di rendere accessibile la complessità della neurofisiologia permette al lettore di accedere alle più discusse questioni contemporanee riguardanti la struttura del nostro cervello e come … Continua a leggere Un antropologo su Marte

Un amore

Dino Buzzati ci racconta tutt’altro che una storia d’amore: in realtà ci pone di fronte alla nascita di un’ossessione. Siamo in una Milano in pieno boom economico e l’architetto cinquantenne Dorigo s’innamora di Laide, giovanissima prostituta. Ciò a cui assisteremo però non sarà un gioioso e rigenerante innamoramento, quel che colpisce il protagonista somiglia più a una malata e distorta idea di amore nei confronti … Continua a leggere Un amore

Il deserto dei Tartari

Come abbia fatto Dino Buzzati a rappresentare in modo così tangibile lo scorrere del tempo, l’attesa e le illusioni della vita, resta per me un mistero. Il libro racconta di Giovanni Drogo, ventenne appena nominato ufficiale e mandato sulla Fortezza Bastiani come prima destinazione per cominciare la sua carriera militare. L’avamposto è lontano dalla città, posizionato strategicamente su una montagna per poter meglio sorvegliare il … Continua a leggere Il deserto dei Tartari